Sarcofagi egizi da restaurare, arrivano gli “occhiali intelligenti”

L’arrivo degli “smart glasses” ha già incuriosito turisti e appassionati: l’azienda ha elaborato, per la loro funzionalità, un software specifico che accompagna l’intervento di restauro in modo mirato. “Questi occhiali intelligenti – spiega Teodoro Auricchio – aiuteranno i nostri restauratori limitando le possibilità di errore, in particolare durante la fase della pulitura dei sarcofagi”.  Le lenti mostreranno, passo dopo passo, il protocollo da seguire: così, per undici operatori provenienti da tutto il mondo e coordinati da Annalisa Pilato, il recupero sarà un’operazione meno complessa.

Il progetto prevede, per il prossimo ottobre, il ritorno dei reperti, che hanno un’età stimabile intorno ai tremila anni, a Bruxelles, dove – all’interno della mostra “Sarcofagi! Sotto le stelle di Nut” – i due tesori saranno sottoposti alla seconda fase del restauro, sempre davanti agli occhi dei visitatori.

Per approfondire clicca qui

(Fonte: http://napoli.repubblica.it/)

 

Torna indietro