Occhi: rilevano “solo” 30 sfumature di grigio

Le persone possono vedere 10 milioni di colori unici, ma solo 30 tonalità di grigio

Cinquanta sfumature di grigio sono troppe, l'occhio umano è in grado di rilevarne soltanto trenta. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Journal of the Royal Society Interface dai ricercatori dell'Università di Cincinnati, in Ohio (Usa), coordinati da Eric Kreit, secondo cui il titolo del libro potrebbe trarre in inganno: le persone sono capaci di rilevare circa 10 milioni di colori unici, ma solo trenta tonalità di grigio.

Nel corso della ricerca, gli esperti hanno analizzato il modo in cui gli occhi umani reagiscono di fronte agli schermi dei nuovi dispositivi tecnologici di lettura - come i lettori per e-book. Hanno così scoperto che le persone sono in grado di vedere circa 10 milioni di colori unici, ma solo 30 tonalità comprese tra il bianco e il nero.

Secondo gli autori, ciò sarebbe dovuto al fatto che i fotorecettori che formano la retina, i coni e i bastoncelli, possiedono un numero diverso di pigmenti: i primi ne hanno tre, mentre i secondi soltanto uno. Dal momento che il bianco e il nero sono percepiti dai bastoncelli, le tonalità che “si trovano in mezzo” e possono essere percepite risultano significativamente inferiori. “Gli esseri umani possiedono coni dotati di tre pigmenti visivi per convogliare le informazioni al cervello, consentendo di rilevare circa 10 milioni di colori unici – spiega Kreit -, ma sono in grado di distinguere solo 30 sfumature di grigio”.

(Fonte: salute24 il sole24ore)

Torna indietro