David Bowie, il segreto del colore dei suoi occhi: fu un pugno a renderli diversi

Era conosciuto anche come il divo dagli occhi bicolore David Bowie, l'artista inglese scomparso a 69 anni. Lo sguardo asimmetrico, con l'occhio destro azzurro e il sinistro quasi nero, ha contribuito a esaltare la sua spiccata personalità. Il Duca Bianco del rock non ha dovuto indossare lenti a contatto colorate per ottenere l'effetto magnetico, ma gli è bastato ricevere un pugno da adolescente. Sembra infatti che fosse affetto da midriasi permanente, una malattia conseguente a traumi diretti sull'occhio. Il motivo di quella che viene raccontata come una zuffa giovanile con il compagno di scuola e futuro collega George Underwood fu una ragazza, riporta oggi la stampa internazionale. "La midriasi permanente consiste nella paralisi del nervo costrittore della pupilla, che non riesce più a effettuare il movimento di apertura e chiusura e quindi a dosare la quantità di luce che può entrare nell'occhio - spiega all'AdnKronos Salute Lucio Buratto, direttore del Centro ambrosiano oftalmico di Milano - Esteticamente questo si traduce in una pupilla dilatata e in una conseguente percezione di un occhio più scuro rispetto all'altro". 

Per approfondire clicca qui

 

(Fonte: www.rainews.it)

Torna indietro